//Batman v Superman Dawn of Justice: le nostre impressioni

Batman v Superman Dawn of Justice: le nostre impressioni

0 votes
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

This post has already been read 909 times!

In quanto fan dei Supereroi non potevo esimermi dal vedere questo film. Ecco le mie impressioni (il sito è mio, qui comando io, quindi uso il prulare maiestatis).

Il giorno 24 marzo 2016 armato di occhiali 3D e di amico mi sono recato presso il multisala di Livorno, pronto a vedere Batman e Superman che si sciagattano dalle botte.

La storia la sapete ma ve la dico uguale: Batman come sempre è Bruce Wayne, riccone di Gotham City (nel film si sono presi la libertà di posizionare Gotham e Metropolis molto vicine, ai lati di una stessa baia) e padrone assoluto della Wayne Enterprise. Durante gli ultimi 5 minuti del film L’uomo d’acciaio (riproposti qui visti dalla prospettiva di Bruce) Superman e Zod praticamente radono al suolo il centro di Metropolis, nello specifico, distruggendo le colonne portanti, buttano letteralmente giù un grattacielo, la sede di Metropolis della Wayne Entrerprise. Il personale all’interno fa ovviamente una brutta fine e questo a Bruce non va proprio giù, già li pulsano le vene sul collo.

Un anno e mezzo dopo l’uomo in azzurro passa il suo tempo (come in ogni film di Superman che si rispetti) a salvare la sua Lois Lane e per una serie di equivoci (che ovviamente sono orchestrati dal buon Lex Luthor) viene accusato di omicidio e  di aver passato il segno. A Bruce iniziano a fumare le orecchie.

Dopo altri episodi strani Bruce è così arrabbiato che rischia di venir contattato da un anello del potere rosso e prende la decisione più saggia, randellare uno che, come si vede in alcune scene, è in grado trainare una nave utilizzando la catena dell’ancora come fosse una corda (e la nave un carretto da bambini).

In tutto il film c’è una presenza fissa che sembra tenere le fila, tale Lex Luthor, e una donna nell’ombra, anzi una strafiga, Diana Prince per gli amici Wonder Figa, scusate Wonder Woman.

Vediamo di analizzare i personaggi:

  • Superman: ormai lo conosciamo, l’attore se la cavava bene già nel film precedente, qui essendo Superman in attività da due anni circa è più convinto e Cavill se la cava anche meglio
  • Batman: alcuni hanno criticato la scelta di Ben Affleck ma ce lo vedo abbastanza bene, anche se in alcune scene, sopratutto i primi piani quando è mascherato a me fa un pò ridere
  • Alfred: molto differente dalle precedenti incarnazioni, è sagace (non perde mai l’occasione per sparare una battutaccia) e intelligente, ma almeno a prima vista non si comporta come il “padre amorevole”
  • Lex Luthor: abbiamo un giovane Lex capellone ma inequivocabilmente bastardo e ansioso di liberarsi del Dio Superman. Guardando il film con attenzione si capisce a cosa mira e soprattutto con chi si è alleato (Lex ha la cattiva abitudine di allersi con gente poco raccomandabile e molto pericolosa)
  • Wonder Woman: La migliore in assoluto, la vedi li buona buona ben vestita e pronta a partire, poi te la ritrovi Wonder Figa (con colonna sonora da urlo, e ovazione dal pubblico in sala)  pronta all’azione. Il miglior personaggio di questo film. Ebbene si mi sono innamorato
  • Il mostro: nel trailer si vede un giga mostro e più volte il cadavere di Zod, ebbene si Luthor riesce a impossesarsi del cadavere e a creare un mostrone. Non vi dico come ne come si chiama per non spoilerare troppo, come mostrillo non niente male.
  • I cameo, gli altri eroi: come dice il titolo, questo film serve come apri pista alla justice League, quindi per pochissimi secondi (non aspettatevi mega apparizioni o mega scene li vediamo su un portatile come allegato di una mail) appaiono anche Aquaman, Cyborg e Flash. Come dicevo li vediamo così poco che è difficile giudicare. Ieri ero al Supermercato e ho trovato il pupazzetto di Aquaman ma non di Superman 🙂

Vediamo alle opinioni: a me li film è piaciuto molto (anche all’amico che pende più sul lato Marvel della forza) alcune parti sono un po’ forzate e senza senso ma è giusto così.
Di un po’ forzato c’è l’inevitabile pace fra i due eroi: dopo minuti e minuti di lotta e di bastonate forti forti, bastano due parole per far far pace ai due, ma pace da lingua in bocca non pace così e così. Ottendo la versione estesa su DVD magari la mezz’ora in più chiarisce qualche punto che sembra tirato via

I tre combattono bene insieme contro il mostrone e abbiamo quindi i buoni presupposti per un’ottima Justice League (anche se per ora non si sono visti i personaggi secondo me migliori, vedi Lanterna Verde e Martian Manhunter).

Parola di Lex Luthor:

La campana è suonata
Din Din Din
Censura
Lui lo sa
Sta arrivando

Siamo avvisati

Appena avrò il DVD sotto mano preparerò uno spoilerosissimo articolo preparatevi, se avete fretta vi consiglio di preparare 20 euri e di comprarmi il DVD.