//In discesa senza freni! Yahoo!

In discesa senza freni! Yahoo!

0 votes
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

This post has already been read 969 times!

Yahooin discesa senza freni!

Yahoo ha ammesso di aver subito un ulteriore attacco da parte degli hacker, diverso da quello comunicato lo scorso settembre, nel quale è avvenuto il furto dei dati relativi a oltre un miliardo di account personali.

Diverse fonti riportano che, tra gli account violati 150.000 di questi non sono utenti qualunque, ma funzionari dell’amministrazione americana, Casa Bianca e intelligence, da capire , se risultasse vero, come e perché comunicazioni di interesse nazionale vengano affidate alla sicurezza di un portale e non un servizio dedicato.

Tutto questo potrebbe rimettere in discussione l’acquisizione da parte del gigante delle tlc verizon dell’ex colosso yahoo!

L’attacco in questione risalirebbe all’agosto del 2013 e l’entità dei danni sarebbe circa il doppio del caso venuto alla luce pochi mesi fa, quando il dito fu puntato su pirati informatici collegati a governi stranieri, con il furto dei dati di circa 500 milioni di utenti. Tra le informazioni rubate in questo nuovo maxi-attacco ci sarebbero password, domande di sicurezza , indirizzi email, date di nascita, numeri di telefono.

Inoltre, secondo quanto riferito da alcuni media USA, sarebbe stato rubato anche il codice proprietario che può essere utilizzato per falsificare dei “cookies”, permettendo quindi agli hacker di accedere ad un account senza necessariamente conoscere la password.

Questo attacco è un ulteriore grana per Marissa Mayer, amministratrice delegata di Yahoo, che avrebbe dovuto rilanciare il gruppo e che invece rischia, se non verranno prese azioni correttive efficienti, di viaggiare insieme la società su un binario con destinazione Waterloo.