//Ma alcuni progetti Open hanno ancora uno scopo?

Ma alcuni progetti Open hanno ancora uno scopo?

0 votes
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Premessa

Ogni mattina appena entrato in ufficio dedico circa un quarto d’ora alla navigazione libera e stamattina mi sono imbattuto in una notizia che mi ha fatto riflettere.
La notizia (che ovviamente ho perso) porta il titolo “ReactOS adesso stampa”. Incuriosito sono andato a leggere ed ho appreso che finalmente ReactOs è in grado di fornire l’innovativa funzionalità di stampa su porta parallela. I più giovani non se la ricordano, serviva a collegare la stampante al PC, ed ha questo aspetto:

 

Vantaggio 1: Il cavo era grigio come la porta, lo riconoscevi subito perché era il prima diventare nero per lo sporco
Vantaggio 2: Era divertentissimo perdere i perni laterali

ReactOS

Il progetto nasce nel lontano 1996 (con nome FreeWin95) e ha lo scopo di creare un sistema operativo compatibile con Microsoft Windows.
Siamo nel 2017 l’ultima versione del progetto è la 0.4.4 in Alpha.

Conferme

Ho l’abitudine di controllare le fonti quindi sono andato a leggere la news ufficiale, dove a mo di proclama è scritto:

Certainly one of the more notable albeit less visible additions was the incorporation of basic printing support by Colin Finck. At present ReactOS is only capable of sending print commands to a parallel port printer, but this is the first step towards universal support and Colin should be applauded for his effort.

Che tradotto:

Certamente una delle aggiunte più notevoli anche se meno visibili è stato l’inserimento del supporto stampa di base da Colin Finck. Allo stato attuale ReactOS è solo in grado di inviare comandi di stampa ad una stampante porta parallela, ma questo è il primo passo verso il sostegno universale e Colin dovrebbe essere applaudito per il suo sforzo

Conclusioni

Il progetto ha circa 21 anni (da 20 anni porta il nome ReactOS), io non sono di certo nuovo all’open source, infatti la mia prima installazione di Linux risale al lontano 2000, e ho sempre sentito parlare del progetto. Prima doveva essere una valida alternativa a Windows NT (anche se il supporto di rete è uscito molti anni dopo), poi a Windows 2000 e alla fine è diventata una versione di Windows per computer obsoleti.
Non ho l’abitudine di sparare sul lavoro degli altri ma inizio a chiedermi quale utilità hanno questi progetti?
Molti progetti sono in cerca di collaboratori (noi tanto per fare un esempio 🙂 ) non sarebbe meglio dirottare gli sforzi?
ReactOS è solo un esempio, a che servono le migliaia di distribuzioni Linux, derivate di derivate di derivate, dove spesso cambia solo il tema?

Appello

Sviluppatori vi chiedo un favore: invece di creare una vostra distribuzione contribuite ad un progetto esistente, magari sviluppando le features che vi hanno fatto venire la voglia di creare un fork.